Polastreo in tecia

Locanda Benetti, Costabissara (VI)

Ingredienti

rosmarino

patate a pezzetti

olio

salvia

Preparazione

Si prende un pollastrello di cortile, spiumato e pulito, lo si taglia a pezzi non troppo grandi e lo si mette in un tegame con un po’ d’olio, senza aggiungere nient’altro salvo un po’ di salvia e rosmarino. Lo si lascia cuocere così, piano piano, in modo che faccia il suo sughetto e la carne diventi tenera e saporita. Si sala con moderazione e gli si aggiungono accanto delle patate a pezzetti. Come tocco finale, lo si passa in forno che assicura una doratura croccante. Ecco, il “polastreo in tecia” è servito.

Il “polastreo in tecia” è una ricetta della cucina casalinga e, per tradizione, ha la sua consacrazione il 2 agosto per la cosiddetta “festa dei omeni” quando, assieme a un bicchiere di vino bianco alla mattina, si mangia anche il pollo.

Degustate questo piatto con una bottiglia di Cicogna Merlot



Segui @cavazzawine su instagram e condividi le tue foto con #cavazzawine